RICORSO PER SEQUESTRO CONSERVATIVO – FORMULARIO

5
set

Modello uso bollo, marca da € 8,00= C.U. variabile a seconda del valore della lite.

 

UFFICIO GIUDIZIARIO / TRIBUNALE DI omissis 
 ***** 
 Ricorso per sequestro conservativo

Proposto da:CAIA, nata a omissis  il omissis , C.F. omissis ,  residente a omissis in Via omissis C.F. omissis, ai fini del presente atto rappresentata e difesa dall’avvocato omissis (C.F. omissis …) presso il cui Studio Legale a omissis (indirizzo P.E.C. omissis) è elettivamente domiciliata, giusta delega a margine del presente atto.

Nei confronti di:TIZIO, nato a omissis il omissis e residente a omissis  in omissis  (C.F. omissis).

Oggetto: ricorso per sequestro conservativo.

 *****
Comunicazioni di Cancelleria: si chiede di ricevere comunicazione al numero di fax (+39) omissis , oppure all’indirizzo di posta elettronica certificata omissis.
 *****
Ill.mo Tribunale di omissis …,
 PREMESSO

1) che CAIA e TIZIO sono legalmente separati, giusto decreto di omologa del Tribunale di omissis dd.omissis in persona del Presidente dott. omissis pronunciato a seguito di ricorso per separazione consensuale di data omissis (doc.1);

2) che nel ricorso per separazione consensuale (cfr. doc.1) TIZIO riconosceva nei confronti della coniuge di essere portatore di un debito pari ad € omissis corrispondente alla somma anticipata da CAIA per l’edificazione della dimora coniugale, intestata però esclusivamente al marito, ubicata nel Comune di omissis, assegnata pro tempore all’odierna ricorrente in quanto ivi convivente con la prole di cui è affidataria;

3) che nelle condizioni di separazione TIZIO s’impegnava a restituire a CAIA il capitale da Lei anticipato, attraverso la cessione a titolo gratuito della proprietà esclusiva di altre realità immobiliari, sempre di proprietà esclusiva di TIZIO, sino a totale estinzione del debito;

4) che successivamente all’omologa di separazione TIZIO non ha più tenuto fede alle obbligazioni assunte con la coniuge;

5) che per effetto e conseguenza di quanto precede, l’odierna ricorrente è stata costretta a notificare a TIZIO  un atto di citazione a giudizio (doc.2), per ottenere la risoluzione degli accordi assunti in sede di separazione a fronte dell’inadempimento del coniuge, e successivamente la di Lui condanna al pagamento della somma di € omissis  per cui TIZIO aveva già prestato riconoscimento di debito;
 
6) che per effetto di quanto precede pende giudizio civile sub RG omissis dinnanzi al Tribunale Civile di omissis;
 
7) che nel frattempo CAIA è venuta a sapere che tutte le realità immobiliari di proprietà del coniuge sono gravate da un’ipoteca volontaria, costituita da TIZIO a fronte dell’erogazione di un mutuo da parte della banca omissis (doc.3-4);

8) che, oltre a ciò, TIZIO è anche stato oggetto di una ingiunzione di pagamento provvisoriamente esecutiva del Tribunale di omissis n.omissis per l’importo di € omissis per solo capitale, oltre ad interessi al tasso del 4,5% dal omissis , ed alle spese legali di procedura (doc.5);
 
9) che, stante quanto sopra riferito e documentato, l’odierna ricorrente ha il fondato timore di perdere la garanzia di solvibilità del proprio credito nel tempo occorrente per ottenere dal Tribunale una sentenza di condanna nei confronti del coniuge separato;
 
10) che, in forza del riconoscimento di debito da parte di TIZIO, il credito per cui oggi si domanda tutela conservativa è certo, liquido ed esigibile;
 
11) che, visto il riconoscimento di debito ed il suo successivo inadempimento di TIZIO, e considerati altresì i gravami sulle realità del coniuge, ricorrono sia il fumus boni iuris sia il periculum in mora per domandare in questa sede un provvedimento che autorizzi il sequestro conservativo dei beni immobili intestati all’odierno resistente, sino a concorrenza della somma capitale di € omissis oltre ad interessi legali maturati e maturandi dal dì del dovuto e sino al saldo effettivo, oltre al rimborso delle spese di lite ed ogni altra spesa connessa occorrenda.

*****
 
Tutto ciò premesso e considerato, CAIA, come in epigrafe meglio generalizzata, rappresentata, difesa e domiciliata ut supra
CHIEDE
alla S.V. Ill.ma, esaminato il ricorso per sequestro conservativo che precede e la documentazione ad esso allegata, disposta la comparizione personale delle parti ed assegnato il termine per la notifica del presente ricorso e del pedissequo decreto di fissazione d’udienza, di voler
ACCOGLIERE
la presente istanza e per l’effetto autorizzare, nei limiti consentiti dalla Legge, il sequestro conservativo a tutela del credito certo, liquido ed esigibile vantato da CAIA nei confronti di TIZIO, sino a concorrenza della somma capitale di € omissis oltre alla rivalutazione monetaria ed agli interessi legali maturati e maturandi dal dì del dovuto e sino al saldo effettivo, oltre al rimborso delle spese di lite ed ogni altra spesa connessa occorrenda, il tutto sulle realità immobiliari intestate al signor TIZIO,  nato a omissis il omissis  e residente a omissis, come di seguito meglio descritte:

 

A) indicazione dei fabbricati di proprietà del convenuto da sottoporsi a sequestro … omissis.
 

Elenco produzioni documentali:

1) Copia fotostatica del ricorso per separazione consensuale dei coniugi e pedissequo decreto di omologa del Tribunale di omissis ;
2) Copia fotostatica atto di citazione a giudizio CAIA / TIZIO;
3) Copia fotostatica contratto di mutuo ipotecario omissis ;
4) Copia fotostatica prospetto riepilogativo di rientro del mutuo ipotecario;
5) Copia fotostatica ingiunzione di pagamento n. omissis del Tribunale Civile di omissis .
Con riserva di ulteriormente dedurre, produrre ed eccepire.
Dichiarazione di valore:il presente ricorso sconta un C.U. pari ad € 330,00 oltre ad € 8,00 per valori bollati.

Con Osservanza.
Milano, lì omissis .
Avv. ________________
 

Comments

  • Anonymous
    14 marzo 2013

    perfetto

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *